“Consenso con-senso”: incontro con il sindaco Galimberti

“Paolo non guarda la città di Atene e il mondo pagano con ostilità ma con gli occhi della fede. E questo ci fa interrogare sul nostro modo di guardare le nostre città: le osserviamo con indifferenza? con disprezzo? Oppure con la fede che riconosce i figli di Dio in mezzo alle folle anonime?”

(Papa Francesco, Angelus 8 novembre 2019)

 

L’Assemblea triennale dell’Azione Cattolica è certamente un bel momento per condividere spunti e riflessioni sulla nostra realtà e sul nostro impegno di laici a servizio della Chiesa e della società.

Quest’anno il tema dell’Assemblea di AC è “Ho un popolo numeroso in questa città”, e ci invita proprio a volgere uno sguardo profondo e pieno d’amore alla nostra comunità civile prima ancora che cristiana, al nostro “popolo”, a tutti noi cittadini che viviamo a Pavia e nel nostro territorio in questi anni così ricchi di provocazioni, di contraddizioni, di istanze spesso non corrisposte, di preoccupazioni e paure spesso grandi almeno quanto speranze e desideri per il futuro.

Con questo spirito abbiamo voluto proporre a tutta la cittadinanza, in un luogo prestigioso e “laico” come il nostro Broletto, un incontro sul tema della città, sperando di suscitare interesse e dibattito, per sensibilizzare a una partecipazione attiva alla vita della comunità civile nella propria città. L’incontro sarà nella serata di giovedì 13 febbraio.

Abbiamo invitato Gianluca Galimberti, sindaco di Cremona molto apprezzato dai cittadini (è stato recentemente rieletto con ampio consenso per il secondo mandato), ben conosciuto e apprezzato anche da molti pavesi (ha studiato a Pavia, è poi stato presidente diocesano dell’AC di Cremona, e ha partecipato anni fa come relatore a un nostro campo famiglie al Tonale), per dialogare con lui sul tema dell’impegno politico-amministrativo a servizio della città. 

Al di là dello slogan CONSENSO CON-SENSO, che richiama la necessità di operare non solo alla ricerca di un consenso elettorale ma veramente per il bene della città, vorremmo che il sindaco Galimberti ci aiuti davvero a “guardare la città con uno sguardo nuovo” .

Gianluca Galimberti porterà la sua testimonianza personale e relativa alla realtà di Cremona, non molto dissimile da quella di Pavia, e noi cercheremo di adattare temi e spunti che lui ci offrirà alla nostra realtà pavese. 

Tra tanti possibili temi di riflessione che ci interpellano come cittadini (sicurezza e paura,  inquinamento e degrado ambientale, corruzione e antipolitica, difficoltà a fare squadra e a elaborare strategie condivise nell’amministrazione…), abbiamo individuato tre ambiti tematici, particolarmente legati alla realtà della nostra città: giovani e università, cultura e turismo, volontariato e servizi. E su questi tre temi daranno brevi testimonianze ad alcuni amici pavesi, Mattia Giglio, Antonio Rovelli e Maria Piccio, che a Pavia da tempo si impegnano, ciascuno con modalità diverse, ad “animare” la realtà cittadina in questi ambiti. 

E con l’aiuto di questi amici pavesi e di altri che si uniranno, dopo la serata del 13 febbraio vorremmo “lanciare” un breve ciclo di tre incontri successivi su questi tre temi. Questo piccolo cammino socio-politico successivo si svolgerà in sede AC nei seguenti giovedì sera: 5 marzo, 19 marzo, 2 aprile, alle ore 21.

Sono occasioni di incontro, di dialogo, di confronto, sulla nostra Pavia, che portiamo nel cuore e che pure tante volte trascuriamo. Troviamoci, parliamone insieme. Vi aspettiamo il 13 febbraio!

 

L’evento è patrocinato dal Comune di Pavia.

Dove:  Sala conferenze del Broletto di Pavia, piazza Vittoria

Quando:  Giovedì 13 febbraio 2020, ore 21.00

 

Cammino socio-politico

Dove: Centro Diocesano, presso Fondazione Opera Bianchi, via Menocchio, 43 – Pavia

Quando: 5 marzo, 19 marzo, 2 aprile 2020, ore 21.00

Scarica la locandina

Etichettato , ,

1 commento su ““Consenso con-senso”: incontro con il sindaco Galimberti

  1. Davvero era un popolo numeroso quello che era presente giovedì 13 febbraio al Broletto a dialogare con Gianluca sul Senso di essere sale e Luce nella Città degli Uomini oggi.
    Grazie, in primis a Paolo Montagna che ha tirato le fila dell’organizzazione dell’evento e grazie anche agli amici, Maria Piccio, Antonio Rovelli e Mattia Giglio che ci hanno regalato preziosi spunti per una riflessione che vogliamo proseguire e di cui avremo notizie anche da questo sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading