#Quar(ant)esima: il percorso del Settore Giovani verso la Pasqua

In occasione della Pasqua quest’anno il settore giovani di Azione Cattolica ha pensato di ideare un percorso dal titolo “Quar(ant)esima” al fine di accompagnare i giovanissimi lungo tutto il cammino quaresimale. Questo percorso propone ogni settimana ai ragazzi dei contenuti diversi, che hanno sempre come fondamenta una lettura della domenica. La pubblicazione dei contenuti è distribuita durante tutta la settimana e si inizia proprio di domenica con la pubblicazione del testo di una delle letture con annesso un commento, ogni volta pensato e scritto da una persona diversa. Successivamente al mercoledì viene proposta ai ragazzi un’attività, che può essere l’ascolto di una testimonianza, la visione di un film, l’ascolto di un brano, la lettura di articoli o un’attività più dinamica con lo scopo di aiutarli a riflettere sulla Parola. Infine il venerdì è il giorno in cui gli educatori si mettono a disposizione dei ragazzi nel caso in cui si vogliano confrontare o vogliano riflettere assieme su ciò che hanno maturato durante la settimana grazie alla lettura e all’attività. Le pubblicazioni dei contenuti proposti avvengono sia sui social che sul sito dell’Azione Cattolica di Pavia e abbiamo pensato di utilizzare queste piattaforme per la divulgazione in modo che chiunque sia interessato possa usufruire del materiale. In questa prima settimana di quaresima abbiamo deciso di utilizzare proprio il brano del Vangelo di Marco il cui tema è quello del deserto e per il commento ci siamo affidati alle parole di madre Maristella dell’Annunciazione, priora del Monastero San Benedetto di Milano. Per il mercoledì la protagonista dell’attività è stata di nuovo madre Maristella in quanto l’idea è stata quella di intervistarla ponendole domande inerenti alla sua vita in relazione anche al tema della settimana; l’intervista è stata poi condivisa ai ragazzi (potete trovarla qui). Abbiamo pensato ad un percorso del genere perché, in quanto Settore Giovani, è nostro compito non lasciare soli i nostri ragazzi, soprattutto in un periodo così povero di certezze e di stabilità; inoltre il percorso da affrontare per prepararsi alla Pasqua è molto importante, quindi è fondamentale che i ragazzi vengano formati e accompagnati. Speriamo che questo percorso possa essere d’aiuto a tutti coloro che decidono di intraprenderlo e che possa far maturare in loro una nuova consapevolezza.

Etichettato , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading