Sarà vera assemblea – Insieme dentro questo tempo. La XVII Assemblea Nazionale

L’Assemblea Nazionale dell’Azione Cattolica Italiana è alle porte. Dal 25 aprile al 2 maggio i delegati di tutta Italia saranno riuniti on line. Un anno fa siamo stati costretti dalla pandemia a rallentare e a riprogrammare il percorso che ogni tre anni ci impegna a rinnovare le responsabilità associative dalle più piccole parrocchie d’Italia alla Presidenza Nazionale passando per le diocesi e le regioni. Ora dovremo celebrare la fase conclusiva “a distanza” con quelle modalità digitali a cui ormai ci siamo abituati in tanti ambiti delle nostre vite.

Il Presidente Nazionale Matteo Truffelli spiega la scelta fatta dalla Presidenza Nazionale: “Non viene meno il grande valore democratico e partecipativo del nostro camminare insieme: anzi alla luce del momento storico che stiamo vivendo, la XXVII Assemblea nazionale rappresenta un passaggio forse ancora più importante del solito. ….Abbiamo rimandato nella speranza di poter riproporre il consueto incontro in presenza . L’Assemblea infatti non si esaurisce nell’adempimento di attività istituzionali: c’è un valore associativo forte nel potersi incontrare, nel conoscersi fra persone di tutta Italia, nel discutere e raccontarsi nei momenti informali. La bellezza dello stare insieme, la cura delle relazioni, lo scambio di esperienze diverse non sono un accessorio nei nostri processi decisionali: sono aspetti sostanziali che compongono quella variegata sinfonia che chiamiamo sinodalità. Purtroppo, data la situazione sanitaria, non potremo svolgere l’Assemblea in questo modo. La vivremo on line. Ma se è vero che perderemo gran parte degli elementi preziosi a cui facevo riferimento, potremo comunque vivere intensamente tutte le occasioni che questa modalità inedita potrà offrirci. Ci saranno momenti differenziati per riflettere con tempi più distesi, potremo proporre piccoli gruppi di lavoro a distanza, ci saranno momenti di preghiera, di riflessione, di confronto. E gran parte delle attività potranno essere seguire in diretta da tutti gli interessati. Sarà un’Assemblea pienamente vissuta se riusciremo ad essere “connessi” non solo con i nostri computer. Ma prima di tutto con i nostri cuori e la nostra passione per la Chiesa, per l’AC, per il bene di tutte le nostre sorelle e i nostri fratelli.”

La nostra Assemblea arriva in un momento cruciale, in un momento in cui si deve affrontare il cambiamento del mondo, delle nostre vite perché tutti noi siamo stati e siamo costretti a fare i conti con il senso del limite, la sofferenza, la paura e, qualche volta, le difficoltà economiche. Ancora Matteo Truffelli dice: “Dentro ai tanti cambiamenti e le tante questioni che essi hanno portato, infatti, c’è quello che siamo chiamati ad essere oggi come associazione: il nostro impegno è quello che il nostro tempo ci insegna e ci consegna. E per capire quali piste percorrere, quali priorità darci, insomma come pensare l’AC dei prossimi anni è veramente decisivo l’esercizio del discernimento comunitario che sperimenteremo nel momento assembleare. Tra il 25 aprile e il 2 maggio vivremo giorni intensi, con lo sguardo rivolto alle realtà concrete dei nostri territori, e con il desiderio di proporre una sintesi che abbracci tutto il territorio nazionale, ma che sappia guardare anche oltre, a un mondo che dovrà camminare sempre più nell’orizzonte della fraternità”.

Per l’AC di Pavia parteciperanno come delegati la Presidente Diocesana Carla Conti, il Vice Presidente Giovani Luca Frigerio, la Responsabile ACR Micol Boriotti e la Segretaria MSAC Letizia Bottani, ma tutti potranno seguire molti dei momenti di riflessione proposti: seguiteci sui social e sul nostro sito per sapere le modalità. 

Camminate con noi e sarà vera Assemblea.

Etichettato ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading